E la vien giù dalle montagne

 

La vien giù da le montagne.

La vien giù da le montagne

l’e vestita a la francese,

da un bel giovane cortese

gli fu chiesto far l’amor.

“Lo ringrazio, o giovanotto,

lo ringrazio del buon cuore,

appartengo a un altro amore

che mi ama e mi vuol ben”.

“Vatten via, o sciagurata,

vatten via su le montagne,

a raccoglier le castagne

con gli agnelli a pascolar”.

“Sono nata in mezzo ai fiori,

in mezzo ai fiori di Vermiglio,

sono pura come un giglio,

come un giglio voi morir”.