Inno di guerra per gli Italiani 1848

 

Inno di guerra per gli Italiani

Eseguito in Cremona il 2 Aprile 1848 in occasione

dell'entrata delle truppe Piemontesi

guidate da S.M. il Re Carlo Alberto.

                                                                                                                                                                Parole di Ferragni

 

Fratelli, accorrete: già squilla la tromba,

D'Italia risorta, spiegato è il vessillo,

Il grido dei liberi che ovunque rimbomba

Infonde ai tiranni spavento nel cor.

Siam figli di Bruto, de' Gracchi siam figli,

Arditi com'essisfidiamo i perigli.

Se Patria il comanda è santo il morire,

Felice chi muor sul campo d'onore.

Che resta allo schiavo?

Vederci a fuggire?

D'Italia è retaggio,

Coraggio e valor.